POCHE PAROLE SU

CHI SIAMO

LA NOSTRA STORIA

Un uomo tante persone

Verso la fine del 2007 Don Luigi Cassaro, parroco della Chiesa del Santo Rosario, iniziò a riceve numerose visite da persone del quartiere di Oltrisarco in cerca di aiuto.

Entro breve si rese conto che gestire tutte le richieste, ma soprattutto riuscire a dare un aiuto concreto, avrebbe comportato numerose problematiche organizzative, pratiche ma anche etico/morali che da solo non sarebbe riuscito a superare. 

Per cui negli ultimi giorni dell’anno condivise questa necessità con altre 5 persone con le quali decise di fondare un’ associazione, il cui scopo sarebbe stato quello di aiutare il prossimo.

ALCUNI DATI IMPORTANTI

Numeri che parlano da soli

0
Ore di volontariato nel 2018
0
Anni di attività
0
Progetti in corso
14 GENNAIO 2018

Nasce l´Associazione Caritativa Santo Stefano

La prima iniziativa

L’aiuto alimentare era la necessità più impellente, per cui dopo pochi giorni dall’apertura, stretta una collaborazione con il “Banco Alimentare”, abbiamo iniziato a distribuire i primi alimenti alle famiglie bisognose.

Questo è stato il primo passo per quella che oggi è la nostra Bottega Santo Stefano

2012 il centro d'ascolto

Dal 2008 al 2012 abbiamo fatto numerose esperienze, che ci hanno portato alla consapevolezza di dover affrontare problematiche non solo legate a necessità concrete come quelle alimentari, ma anche di natura più profonda.

Nel 2012 abbiamo quindi aperto il “centro di ascolto” dove incontrare ed ascoltare le persone, capire e decidere come e che aiuto offrire loro.

”Dona, perché hai tutto ciò che serve al prossimo… Ama, perchè l’amore è l’unica cosa che ti riempirà la vita”

Nel 2016 iniziavamo a sentire la nacessità di cambiare....

Ancora non ci era chiaro cosa o come, ma sicuramente qualcosa sarebbe dovuto cambiare.

Solo dopo una serie di visite presso altri centri di assistenza in Nord Italia, abbiamo capito che distribuire delle buste preconfezionate da altre persone, non attribuendone un valore, non solo risultava svilente per la persona, ma risultava poco costruttivo.

Poco costruttivo, perchè spesso insegnare come amministrare le proprie risorse può già dare un grandissimo aiuto a molte famiglie.

Da qui l’idea di aprire un piccolo supermercato!

Non volevamo però perdere il contatto con le persone, in quanto è proprio grazie al rapporto con loro che abbiamo potuto capire come migliorare..

Così verso metà 2017, coniughiamo l’idea del piccolo supermercato e la necessità di mantenere (anzi approfondire) il contatto con le persone, in una Bottega, ovvero un luogo familiare dove ci si conosce per nome.

MARZO 2018

Apre la nostra Bottega

Dopo alcuni mesi di progettazione abbiamo finalmente aperto la nostra Bottega dove oggi numerose famiglie vengono “a fare la spesa”, ma soprattutto a trovare amici che possano aiutarli.

Inizialmente le persone aiutate erano 24 ma a distanza di 10 anni sono diventate sempre più numerose, arrivando nel 2018 a 369 persone. Con il crescere del loro numero, cresce anche il numero dei volontari che desiderano impegnarsi in un servizio verso il prossimo.

Dicono di noi

Hai voglia di metterti in gioco?

Scopri come diventare un volontario della Santo Stefano